Consulente A.D.R

Ogni impresa, la cui attività comporta trasporti di merci pericolose, oppure operazioni di imballaggio, di carico, di riempimento o di scarico, connesse a tali trasporti, designa (salvo alcuni casi previsti dalla normativa e dal DECRETO LEGISLATIVO 27 Gennaio 2010, n. 35) uno o più consulenti per la sicurezza dei trasporti di merci pericolose.
Il compito del Consulente è quello di esaminare le prassi e le procedure inerenti l’attività dell’impresa, tra cui: la corretta identificazione delle merci pericolose così come previsto dalla legge, la formazione degli addetti alle varie operazioni, l’attuazione e l’applicazione di procedure di emergenza adeguate in previsione di eventuali imprevisti o incidenti, la presenza di adeguate istruzioni scritte a bordo dei mezzi che si apprestano ad effettuare un trasporto, la verifica dell’osservanza delle norme relative a carico e scarico. Inoltre, il consulente deve redigere una relazione annuale, contenente la descrizione delle procedure adottate dall’impresa per carico, scarico e/o trasporto delle merci pericolose e le eventuali modifiche da adottare per aumentare la sicurezza di tali operazioni, una relazione, ogniqualvolta intervengano eventi in grado di modificare le prassi e le procedure precedentemente in uso, ed infine una relazione di incidente qualora si verifichino incidenti con danni a persone, beni o ambiente.